lun-ven 9:00-20:00 / sab 9-13/16-19.30 / domenica e festivi chiuso
Clinica Euro Veterinaria

Gino il Setter

Non sappiamo quale fosse il suo nome quel giorno, quando fu trovato dopo che gli avevano sparato, riusciva a malapena a respirare e una zampina anteriore era ridotta in mille pezzi. È arrivato da noi dopo alcuni giorni di degenza nella struttura dell’ENPA perché doveva affrontare un intervento ortopedico per cercare di salvare la zampa. Non era molto simpatico…effettivamente… il dolore era molto e ogni manipolazione lo rendeva aggressivo. Comunque ha affrontato l’intervento con coraggio, tutto è andato bene, si è risvegliato ma…il giorno dopo l’impianto di un chiodo all’interno dell’osso si è sentito male, ha vomitato molto sangue vivo, è andato in shock. Siamo riusciti a salvarlo da questa nuova complicazione, scoprendo che la pallottola si era mossa, aveva perforato lo stomaco e si era fermata vicino ad una vertebra! Appena si è stabilizzato è stato operato di nuovo per togliere la pallottola e vedere che lo stomaco fosse a posto. Anche questo intervento è andato a buon fine e da lì è cominciato il suo recupero e la nostra amicizia. Il nostro caro setter è diventato Gino, non sappiamo dire perché ma era quello il nome più giusto!Ha imparato a conoscerci e noi a conoscere lui, viveva con noi e noi con lui. Nonostante le attenzioni e le cure la zampa stentava a guarire, purtroppo lo sparo aveva distrutto una buona porzione di osso. Si decise di tentare un nuovo impianto sull’osso che purtroppo non dette i risultati sperati. L’unica cosa da continuare a fare era la fisioterapia, tutti i giorni, più volte al giorno. Gino a volte collaborava, a volte faceva le bizze….sono passati i mesi e Gino è diventato sempre più bello, simpatico, amabile. A volte sembrava parlarci, ringraziarci, chiederci il perché di quegli strani esercizi, prenderci in giro. Non era un cane “ricoverato” era un nostro cane, un nostro amico. Fortunatamente per lui il signore che lo aveva trovato si era ripromesso di prenderlo con sé una volta guarito…più Gino stava bene….più si attaccava a noi…più si avvicinava il momento della separazione. I suoi nuovi proprietari venivano a trovarlo spesso, persone deliziose e noi dovevamo nasconderci perché altrimenti non li degnava di uno sguardo. Piano piano ha cominciato a conoscere anche loro a capire che non erano poi così male! E poi è arrivato il giorno e…Gino se ne è andato…ora vive in un grande giardino con un nuovo amico setter coccolato dai suoi nuovi padroni. E noi siamo tutti felici per lui, Gino ma tu ti ricordi di noi?
Gino il Setter
Gino il Setter
Gino il Setter
Gino il Setter
Clinica Euro Veterinaria | P.IVA 01884170547